Professione Guida Equestre: Come diventare guida equestre

Professione Guida Equestre: Come diventare guida equestre

Scopriamo chi è, cosa fa la guida equestre e come approcciare a questa professione

Essere Guida Equestre…un corollario all’essere istruttore? Un hobby? Nulla di tutto ciò. La Guida Equestre Ambientale è una vera e propria professione, completa e con un sacco di sfaccettature.

Prima ancora di parlare di tecnica, la Guida equestre si trova a dover affrontare differenti situazioni e problemi: il rapporto con allievi giovanissimi, gli adulti che interpretano la passeggiata come una “scampagnata” turistica, l’approccio ad un mondo, quello dell’escursionismo, che presenta aspetti bellissimi dal punto di vista emozionale, ma anche diverse ostilità. Ecco che allora alla Guida equestre si richiedono competenze tecniche ma anche psicologiche, nonché doti di comunicazione e di valutazione dei rischi, senza però snaturare il fine ultimo dell’escursionismo equestre, che deve saper regalare emozioni a chi decide di vivere questo tipo di esperienza.

 

Cosa fa la guida equestre?

Ecco che allora alla Guida equestre si richiedono competenze tecniche ma anche psicologiche, nonché doti di comunicazione e di valutazione dei rischi, senza però snaturare il fine ultimo dell’escursionismo equestre, che deve saper regalare emozioni a chi decide di vivere questo tipo di esperienza.

La Guida diventa quindi una sorta di psicologo, di persona che deve saper motivare, rassicurare in caso di paure o pericoli, INSEGNARE, perché poi alla fine anche per fare una passeggiata con il cavallo più affidabile ci vuole una tecnica non indifferente, e, last but not least, saper divertire e stupire. Per nulla semplice! Anche perché in una lezione “classica” in campo si dà per scontato che ci sia spazio per la correzione, il consiglio…in passeggiata la parola d’ordine per molti è svago e relax!

La guida equestre accompagna i partecipanti attraverso un viaggio, più o meno lungo e più o meno complicato (a seconda del percorso prescelto e delle capacità di ognuno) ed è in grado di far vivere appieno la bellezza di un’escursione nella natura in simbiosi con il proprio cavallo. Un’esperienza unica. Per questo sicuramente, la Guida equestre è uno dei lavori (e delle passioni) più belli del mondo.

Come diventare Guida equestre ambientale

Noi di La Canunia sappiamo quanto sia importante un’ottima preparazione per chi vuole intraprendere la stupenda strada di diventare guida equestre, come già detto una preparazione sia tecnica che psicologica.

Ovviamente la formazione, che Engea sviluppa da oltre 20 anni, va assolutamente anche in questa direzione e si è evoluta nel corso degli anni.

Sia una passeggiata che un escursione o un trekking vanno affrontati in piena sicurezza con atten- ta e viscerale conoscenza del percorso che si propone.

Le qualifiche previste per questo dipartimento sono:

Accompagnatore Equituristico

Guida Equestre Ambientale 1° Livello

Guida Equestre Ambientale 2° Livello

Guida Equestre Ambientale Certificata

Guida Someggiata Alpina

Formatore Equitazione Escursionistica ed Alpina

Tutto questo tenendo conto del fatto che si ha a che fare con 2 teste, 6 gambe e un contesto naturale e paesaggistico che è qualcosa di bellissimo, ma anche con molti rischi, che il nostro cavallo, preda, vede come delle insidie tremende!

Fondamentale alla buona riuscita dell’escursione…la composizione dei binomi. Alla prossima puntata!!

POST CONSIGLIATI